News e aggiornamenti dal Comitato Promotore del Premio

I LAVORI SVOLTI IL 25 NOVEMBRE 2010 ED I PROGETTI PRESENTATI E DISCUSSI DAI CANDIDATI VINCITORI

Nell’Anno Internazionale per il Riavvicinamento delle Culture, concluse le fasi di selezione dei progetti candidati al Premio Internazionale ProArte, il 25 novembre 2010 a partire dalle ore 16,00 presso l’Accademia di Ungheria di Roma in via Giulia n.1 si sono svolti i lavori di discussione degli stessi presentati dai proponenti a cui ha fatto seguito la consegna dei riconoscimenti.

I lavori si sono aperti con il saluto del Direttore dell’Accademia di Ungheria Pčter Kovács, del funzionario del Kulturpont di Ungheria Imre Kovács e di Botond Elekes - Capo di Gabinetto del Sottosegretariato della Cultura del Ministero delle Risorse Nazionali della Repubblica di Ungheria. Hanno fatto seguito i saluti di Paolo Avezzů – consigliere nazionale ANCI, Anita Baldi – segretario generale AIG (organizzatore del Premio Internazionale ProArte) e dei componenti del Comitato Promotore del Premio. Internazionale ProArte che hanno ringraziato per l’ospitalitŕ e la collaborazione il Governo dell’Ungheria, il Direttore Pčter Kovács ed il Vice Direttore dell’Accademia di Ungheria Eva Věgh, la Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO che ha patrocinato l’edizione 2010 del Premio e tutti gli intervenuti.

Il Comitato Promotore ha ringraziato anche tutti coloro che hanno collaborato in Italia e in Ungheria per La riuscita di tutte le fasi delle selezioni del Premio Internazionale ProArte.  E’ stato letto il messaggio del capo del servizio del segretariato generale della presidenza della repubblica – servizio rapporti con la societŕ civile - segreteria generale della Presidenza della Repubblica. E’ stato ricordato anche che nel 2010 ricorre il 150° anniversario dell’Unitŕ d’Italiali.

Significativi gli interventi del consigliere vicario Gianluca Melillo e del responsabile del settore cultura Carmelo Lentino del Forum dei Giovani e del presidente dell’Erasmus Student Network Italia – Francesco Cappellano. E’ intervenuto Daniel Vladimirov Direttore dell’Istituto Bulgaro di Cultura a Roma per  una breve sintesi dello stato dell’essere del progetto premiato per l’edizione 2009 dedicata alla Bulgaria.

Sono stati presentati gli obiettivi dell’Anno Internazionale per il Riavvicinamento delle Culture dichiarato dall’UNESCO a cui č ispirata l’edizione 2010 del Premio Internazionale ProArte

Subito dopo sono stati consegnati alcuni Premi Speciali ProArte per l’edizione 2010 a:
“Un Orchestra di Giovani…in concerto per i Giovani” idea dell’Associazione Le Camenae e dell’Associazione Mousikč progettata per otto comuni della Provincia di Napoli riuniti in due associazioni e rappresentati da Gragnano e Torre Annunziata 
“C.I.M.E. Sounds Good” progetto presentato per il Programma Cultura 2010 dalla TESS – Costa del Vesuvio con il coinvolgimento di Italia, Bulgaria, Romania, Ungheria

Hanno ritirato i Premi, anche a nome dei Comuni e della TESS - Costa del Vesuvio il maestro Giuseppe D'Antuono (Ass.ne Mousikč - Gragnano - Na) ed il maestro Riccardo Lombardi (Ass.ne Le Camenae - Pompei - Na)

Ha fatto seguito la presentazione della sezione nazionale del Premio Internazionale ProArte 2010 ed ha avuto inizio la discussione del progetto selezionato e vincitore per la sezione nazionale a cura dei candidato:

Candidato Vincitore ANNUNZIATA RUFFOLO – Cittŕ di provenienza: Rende (Calabria) Presentazione del progetto dal titolo: “Fucine  interattive e  multisensoriali”

La seconda parte dell’evento dedicata alla Sezione Internazionale si č aperta con la proiezione di un filmato di presentazione dell’Ungheria e delle scoperte ed invenzioni di matrice ungherese.

Ha fatto seguito la discussione dei progetti selezionati per la Sezione Internazionale con il patrocinio del Ministero delle Risorse Nazionali della Repubblica di Ungheria a cura dei presenti.

a) Candidato Vincitore Attila Németh – Cittŕ di provenienza: Budapest (HU) 

Presentazione del progetto dal titolo:
Nemzetközi Campus Sport, Művészet, Hagyomány- a lovasíjászat mint hungarikum
(traduzione italiana: Campus Sport, Arte, Tradizione - tiro all'arco sul cavallo "hungaricum")

b) Candidato Vincitore Gergely Véglesi – Cittŕ di provenienza: Budapest (HU)

Presentazione del progetto dal titolo:                                                            Színek kertje színek nélkül- Hogyan érzékelik a vakok a színeket?
(traduzione italiana: Giardino dei colori senza colori - Come percepiscono i non vedenti i colori? )

c) Candidato Vincitore Csaba Legány – Cittŕ di provenienza: Budapest (HU)

Presentazione del progetto dal titolo:                                                         Virtuális graffiti
(traduzione italiana: Graffiti Virtuali)

Prima della dichiarazione del vincitore del Premio Speciale del Presidente della Repubblica sono stati eseguiti gli INNI NAZIONALI Italiano ed Ungherese dal vivo con violino e pianoforte dai maestri di musica delle Associazioni Le Camenae di Pompei (Na) e Mousikč di Gragnano (Na)

Per la Sezione Internazionale - Premio Speciale Medaglia del Presidente della Repubblica Italiana č stato consegnato il prestigioso riconoscimento al progetto selezionato per la propria originalitŕ, per la rappresentativitŕ istituzionale nell’Anno Internazionale per il Riavvicinamento delle Culture per favorire lo sviluppo di iniziative tra giovani italiani e ungheresi legati da sempre tra loro da una storia comune. 

Il progetto vincitore č risultato essere il filmato proiettato sulle scoperte ed invenzioni di matrice ungherese dal titolo Budapest Get Engaged 
Amministratore:Bálint Németh 
Nome della produzione: AERA MHC Srl.
Altre informazioni:
Sede: Sede: 1085 Budapest, Kölcsey utca 4.
Regista: István Madarász  
Musica: Balkán Fanatic


Il coordinatore internazionale del Premio ProArte Michele Viola ha consegnato la Medaglia del Presidente della Repubblica Italiana al direttore dell’Accademia di Ungheria Péter Kovŕcs che la consegna a Botond Elekes. Quest’ultimo la recapiterŕ per Sua mano al Ministro delle Risorse Nazionali della Repubblica di Ungheria. A Budapest sarŕ realizzata una conferenza stampa con una cerimonia durante la quale il Governo dell’Ungheria consegnerŕ ufficialmente la Medaglia ai rappresentanti dell’organizzazione vincitrice impossibilitata a poter presenziare all’evento di Roma.

Considerando la eccezionalitŕ del periodo 2010 e 2011 per la Vita e la Cultura dell'Ungheria il Comitato Promotore del Premio Internazionale ProArte ha voluto dedicare un Premio Speciale anche ad un progetto candidato per la cittŕ di Pécs - Capitale Europea della Cultura 2010.
Obiettivo del progetto premiato č di far conoscere al mondo i valori musicali ungheresi.
Rappresentante del progetto vincitore: Réka Balog 
Ente rappresentato: Centro Culturale di Pécs
Titolo del progetto premiato: Európa Éneklő Kulturális Fővárosa (La Capitale Culturale Europea che canta).
Il Premio Speciale č stato consegnato nelle mani di Botond Elekes.

A seguire č stata effettuata la consegna dei riconoscimenti ai vincitori della sezione nazionale ed internazionale dell'edizione 2010 del Premio Internazionale ProArte accompagnati da Vaucher AIG per soggiorni della durata di un week end in uno degli ostelli italiani indicati dall’AIG.

Una bella sopresa č stata rappresentata da una telefonata che č stata diffusa in diretta attraverso l'impianto dell'Accademia di Ungheria: il direttore del Kulturpont di Ungheria dr.ssa Edit Szekely che ha sostenuto con entusiasmo la cadidatura dell'Ugheria per l'edizione 2010 del Premio Internazionale ProArte, anche patecipando alla fase conclusiva dell'edizione 2009 dedicata alla Bulgaria, ha voluto telefonare personalmente per scusarsi per la mancata presenza a causa di impegni istituzionali ed ha formulato i suoi saluti a tutti i presenti ed i complimenti ai candidati italiani ed ungheresi presenti. 

Prima della conclusione dei lavori č stata presentata l’edizione 2011 del Premio Internazionale ProArte dedicata alla Federazione Russa nell’anno dedicato alla lingua e cultura russa in Italia ed alla lingua e cultura italiana in Russia.

La serata si č conclusa con una ricca e molto gradita degustazione di prodotti tipici italiani e con la consegna di confezioni omaggio offerte del consorzio dei produttori della Pasta di Gragnano, partner dell’evento, nota nel Mondo come Cittŕ della Pasta. Il tutto con sottofondo le note di brani della tradizione musicale napoletana eseguite dal vivo dai maestri di musica e la proiezione di immagini delle fasi di lavorazione della Pasta e di interviste di alcuni maestri pastai del Consorzio Pastifici della Cittŕ di Gragnano (Na)  

Per l’intera manifestazione ci si č avvalsi della preziosa collaborazione di un’interprete che ha tradotto dall’italiano all’ungherese per gli ungheresi e dall’ungherese all’italiano per gli italiani presenti in sala.

 

 

 


.........



Edizione 2017 per Giovani Italiani e Giovani Svizzeri uniti dalla propria italianità.

 

Con il Patrocinio di:




 

A partire dall'edizione 2014 al Premio Internazionale ProArte è abbinata la campagna L'Altra Italia per l'Industria Culturale - Operazione di Fiducia del Circuito Etico Internazionale Pro Arte

 


Partners ufficiali per la sessione internazionale dell'edizione 2017 dedicata alla Svizzera


Ideatore del progetto:Circuito Etico Internazionale Pro Arte

Organizzazione: AIG

Comitato promotore: ANCI
FORUM DEI GIOVANI