News e aggiornamenti dal Comitato Promotore del Premio

Roma, sede nazionale ANCI. Consegnati i riconoscimenti per la sessione nazionale dell’edizione 2017 del Premio ProArte

Comunicato Stampa - Giovedi 30 Novembre - ANCI - Sala Conferenze - Cerimonia di Premiazione - Fase Finale della Sessione Nazionale - Premio ProArte Edizione 2017

Consegnati nella sede nazionale dell'Anci a Roma i riconoscimenti ai vincitori della sessione nazionale della decima edizione del Premio Internazionale “ProArte“.

Consegnati anche premi speciali a personalità del cinema, della televisione e del giornalismo.

Nella sala conferenze della sede nazionale dell’ANCI a Roma, in via dei Prefetti 46, si è svolta la cerimonia del Premio Internazionale ProArte.

Nell’anno dedicato ai Borghi il tema di riferimento per le idee progettuali di Giovani italiani e svizzeri è: "Una vita in un piccolo borgo è possibile? Idee dei Giovani per una vita nei borghi e processi di dialogo tra identità e culture attuali e di tempi passati". Il Premio è organizzato da A.I.G. - Associazione Italiana Alberghi per la Gioventù che fa parte anche del comitato promotore composto da ANCI - Associazione Nazionale Comuni Italiani; FNG - Forum Nazionale dei Giovani; Circuito Etico Internazionale Pro Arte. E’ patrocinato dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale ed è inserito nella campagna #VIVEREALLITALIANA. Il Premio consente di sviluppare progetti e creare lavoro per i Giovani, confrontarsi con tecnici ed istituzioni italiane e straniere, rapportarsi per scambiare conoscenze ed esperienze e cercare di individuare insieme risorse ed opportunità di finanziamento. 

A fare gli onori di casa è stato il Vice Presidente Vicario dell’ANCI Roberto Pella, che ha parlato della sua esperienza di sindaco di un piccolo comune e dell’importanza dei Borghi per l’economia nazionale ed internazionale, complimentandosi per il lavoro svolto da tutti in questi 10 anni. 

Hanno moderato i lavori il coordinatore del Premio Michele Viola ed il giornalista Roberto Messina; hanno portato il saluto Carmelo Lentino, segretario nazionale AIG; Franco Bianchi, componente della Giunta Esecutiva Nazionale AIG; Federica Celestini, delegata per le relazioni internazionali del Forum Nazionale dei Giovani 

Come di consueto è stato presentato il Premio ProArte  e la sessione internazionale 2017 dedicata alle idee progettuali dei Giovani della Svizzera. 

Sono stati ringraziati il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale ed i partner dell’edizione 2017, il Circuito Radiotelevisivo Italofono ed il magazine svizzero INEWS.

Si è proceduto a presentare un breve resoconto delle attività svolte in occasione dell’edizione 2016 in Italia ed in Canada da parte dei componenti del Comitato Promotore.

Sono quindi stati presentati il vincitore della sessione nazionale 2017 ed il vincitore della sessione speciale dedicata alla valorizzazione dei Borghi.

Vincitore della sessione nazionale del "ProArte", infatti, è stato dichiarato Alessio Frustaci di Sant’Andrea Apostolo dello Jonio, in provincia di Catanzaro che, impossibilitato ad intervenire personalmente, si è collegato telefonicamente per presentare la sua idea progettuale dal titolo: “Sant’Andrea, un Borgo da sognare, una realtà da vivere”. Un plauso ad Alessio è giunto dalla platea, per aver deciso di lasciare una grande città e ritornare nel Borgo di Sant’Andrea dove creare momenti artistici e culturali, motivare altri Giovani ridando vita al Borgo, individuando abitazioni abbandonate e disabitate per ridare ad esse una nuova vita, permettendo a tanti Giovani e famiglie di potervi soggiornare al proprio interno, coinvolgendo anche gli anziani del luogo per creare proposte turistiche arricchite di laboratori di antichi mestieri e di cucina per attrarre altri Giovani, far divenire il proprio sogno una “Realtà da Vivere” per testimoniare che nella sua meravigliosa Calabria si può fare.

Quest’anno il Comitato Promotore ha selezionato un vincitore anche per una sezione speciale dedicata alla valorizzazione dei borghi storici. A Gerardo Maria Vita, presente in sala, è andato il riconoscimento per la tenacia con cui, a soli 27 anni ha già messo su famiglia ed ha due figli, ha avviato attività commerciali e creato posti di lavoro in un piccolo Borgo ed intende valorizzarne la parte storica per fare in modo che i suoi coetanei emigrati in cerca di fortuna possano coronare il sogno di ritornare a casa e poter lavorare in loco per sviluppare il territorio di origine, recuperando il Borgo, creando servizi e posti letto, rapportarsi con i Giovani di tutto il Mondo invitandoli a vivere esperienze ed emozioni uniche da condividere con loro nel proprio Borgo. Gerardo ha preso posto al tavolo dei relatori ed ha presentato, con non poca emozione, la sua idea progettuale.

Il premio per i vincitori consiste nella consulenza ed assistenza gratuita per progettare, organizzare e realizzare le proprie idee progettuali ed i vouchers per un soggiorno di un fine settimana per due persone in uno degli ostelli della rete nazionale AIG.  

E’ stata, quindi, la volta della consegna dei Premi speciali ad organizzazioni e personalità distintesi per attività culturali, formative, sociali, nel cinema, nella televisione, nel giornalismo ed, in particolare, a favore dei Giovani.

Michele Viola ha presentato la Cooperativa di Comunità di Biccari, a cui è andato il Premio Speciale ProArte per la capacità di coinvolgimento di Giovani, per la opera di valorizzazione del Borgo di Biccari e per lo sviluppo del dialogo intergenerazionale tra Giovani ed Anziani che consente di salvaguardare il patrimonio culturale immateriale del territorio (tradizioni, mestieri, eventi della tradizione popolare, gastronomia, etc.) consentendo di preservarne l'identita' negli anni a venire".

Roberto Messina ha introdotto, intervistato e spiegato le motivazioni degli altri riconoscimenti andati  a:

Vittoriana Abate, giornalista, scrittrice, opinionista, inviata di punta di Porta a Porta ed opinionista di programmi di informazione Rai come Storie italiane, Uno Mattina e La Vita in Diretta. Esperta di cronaca nera e giudiziaria, cronista in prima linea da più di 25 anni. Ha raccontato i più importanti processi italiani ed approfondito tematiche legate al femminicidio e al fine vita. Per il suo impegno costante nell'informazione di qualità e di alto valore sociale. 

Cataldo Calabretta, avvocato, giornalista e docente universitario. Riferimento legale di molti personaggi televisivi, è volto popolare di Rai 1 in veste di esperto di trasmissioni di approfondimento di cronaca nera. Autore di varie pubblicazioni scientifiche, cura rubriche per diversi settimanali italiani. Da giugno 2017 conduce con Giorgio Mulè e Alessia Ventura, Grand Tour d'Italia, su Rete 4. Per il suo attivismo e la sua indipendenza.

Laura Cancellieri Di Leandro, direttore responsabile della testata giornalistica televisiva "Retenews 2.0", da sempre impegnata con i suoi vari format ad avvicinare le Istituzioni al territorio privilegiando i problemi dei giovani e del lavoro.

Aldo Fittante, avvocato e docente universitario, tra i massimi esperti della diciplina nazionale e comunitaria in tema di marchio, brevetti, protezione dell'industrial design e in genere del diritto d'autore. Per il suo impegno nella divulgazione e ora in particolare nella tutela giuridica della proprietà intellettuale nel web, questione enorme, di grande rilevanza e attualità.

Lorenzo Opice, giornalista professionista, "voce" nota e amata di Radiorai, da più di 20 anni impegnato in una preziosa opera di divulgazione cuturale tesa a far valere le ragioni dell'informazione pubblica libera ed equilibrata, caposaldo di ogni democrazia.

Marika De Chiara, giovane e brava attrice, dalle già solide basi, con consolidata esperienza sul palcoscenico e più di una significativa esperienza al cinema e in fiction televisive. Per il suo impegno anche a fianco l'AIG in tre edizioni del Premio "Il Viaggiautore".

prof. Roberto Veraldi, docente universitario e divulgatore scientifico in Italia e all'estero, per le sue preziose lezioni e gli studi sul connubio sociologico tra cibo, arte e tradizione per la valorizzazione del territorio italiano attraverso i suoi fattori situati, che per motivi di salute non è potuto intervenire.

Ha preso parte ai lavori anche il prof. Giuseppe Sommario, già direttore della sessione internazionale del Premio ProArte 2016 svoltasi in Canada, che ha portato il saluto delle comunità italiane all’estero di cui si occupa nei suoi continui dottorati di ricerca. 

La sessione internazionale del Premio ProArte, dedicata come detto alla Svizzera, si svolgerà tra il 25 ed il 28 gennaio 2018 a Zurigo (presso una sede istituzionale in fase di definizione).

A conclusione dei lavori è stata scattata la, ormai consueta, foto di gruppo e ci si è dati appuntamento presso l’ANCI per l’undicesima edizione.

 

Ufficio Stampa Comitato Promotore Premio Internazionale ProArte

 

 

 


.........



Edizione 2017 per Giovani Italiani e Giovani Svizzeri uniti dalla propria italianità.

 

Con il Patrocinio di:




 

A partire dall'edizione 2014 al Premio Internazionale ProArte è abbinata la campagna L'Altra Italia per l'Industria Culturale - Operazione di Fiducia del Circuito Etico Internazionale Pro Arte

 


Partners ufficiali per la sessione internazionale dell'edizione 2017 dedicata alla Svizzera


Ideatore del progetto:Circuito Etico Internazionale Pro Arte

Organizzazione: AIG

Comitato promotore: ANCI
FORUM DEI GIOVANI