News e aggiornamenti dal Comitato Promotore del Premio

Comunicato Stampa - Fase Finale Sessione Nazionale - Sala Conferenze ANCI - I vincitori e le motivazioni

Comunicato Stampa

VII Edizione del Premio ProArte.
Nella sede dell'Anci, la fase finale della sessione nazionale.
Ora l'Australia...

Il Premio ProArte, è realizzato con il patrocinio del Ministero degli Affari Esteri e con l'Adesione del Presidente della Repubblica che, dalla prima edizione (2008), destina una propria Medaglia di Rappresentanza che viene assegnata al vincitore della sessione internazionale.

Nella sede dell’ANCI, in via dei Prefetti 46 a Roma, si è svolta la cerimonia finale della Sessione Nazionale del Premio Internazionale "ProArte": il concorso dedicato ai giovani operatori culturali promosso da un Comitato Promotore formato da Enti attivi nei settori dell’Amministrazione Pubblica, Turismo, Istruzione, Cultura e nel panorama giovanile italiano ed internazionale, tra cui l'AIG, il Circuito Etico Internazionale Pro Arte, il Forum Nazionale Giovani, l'ANCI.

Il tema scelto per questa VII edizione, su cui si sono confrontati i giovani tra i 18 e i 35 anni, è stato "Diversità Culturale e di Vita: un valore aggiunto per conoscersi e collaborare e per creare opportunità per i Giovani attraverso l'Industria Culturale".

Vincitrici per la sessione nazionale, sono risultate Serena Pividori e Carla Avian, con il progetto "CJASE COCÈL 2.0". Le due giovani ragazze di Udine, hanno ideato un piano per lo sviluppo di una rete relazionale internazionale che, attraverso la ricerca nel passato, con l’aiuto delle nuove tecnologie, è in grado di sviluppare nuove opportunità lavorative per i giovani per renderli protagonisti della storia della propria terra, oltre che parte attiva nel tramandare alle future generazioni la conoscenza delle proprie origini.

Il Premio ha carattere concreto e operativo, e consiste, di fatto, nella consulenza e assistenza gratuita per la progettazione, l’organizzazione e la realizzazione del medesimo progetto presentato, selezionato e appunto, ritenuto vincente.

Sono intervenuti, per un saluto di benvenuto, Paolo Avezzù consigliere nazionale ANCI delegato per il Premio Internazionale ProArte e Biagio Russo presidente del Circuito Etico Internazionale ProArte che hanno confermato il sostegno di entrambe le organizzazioni per lo sviluppo delle idee progettuali dei Giovani. Ha preso parte ai lavori anche Franco Simonetti, presidente dell'Associazione Calabria Positiva - Piazza Grande che, come di consueto da alcuni anni, ha partecipato alla fase finale del Premio ProArte con un proprio contributo per la campagna etica rivolta ai Giovani "Se lo Prometto lo Mantengo".

Anita Baldi, Presidente nazionale di AIG, intervenendo alla cerimonia, ha sottolineato la particolare vicinanza dell'Associazione Alberghi per la Gioventù che "segue" l'iniziativa sin dagli esordi, condividendone motivazioni, significato e prospettive: "in particolare - ha spiegato - il fatto che faccia da concreto stimolo all'impegno dei giovani e alla progettazione e messa in opera di concrete iniziative di lavoro. Iniziative che vengono spontanee e dirette dalle idee dei giovani, dal loro ingegno, dalle loro passioni, dalle loro aspirazioni, e soprattutto dal loro coraggio di fare in un momento di grande difficoltà congiunturale. Oltre questo, che non è poco..., per il fatto che favorisce gli scambi, gli incontri, la cooperazione culturale a livello internazionale, proprio quello di cui c'è bisogno in un mercato globalizzato, in sempre più forte connessione e rapida espansione. I  giovani premiati oggi sono diventati protagonisti, presentando progetti per il nostro Paese, il loro è un messaggio di positività per l'Italia e per chi guarda all'Italia.".  

Carmelo Lentino, Segretario nazionale di AIG e Consigliere Vicario con delega per la Cultura, Turismo e Territorio del FNG ha così commentato l’iniziativa: “Quest’anno abbiamo ricevuto tanti progetti interessanti e di qualità: segno di un attivismo giovanile che non si arrende e che vuole, attraverso la cultura, la valorizzazione del territorio e il dialogo interculturale, essere protagonista di una nuova crescita del Paese. Sono idee di giovani che utilizzano le nuove tecnologie e la rete globale, ma che restano legati al proprio territorio. Siamo lieti di collaborare con il Premio Pro Arte perché ci dà la possibilità di supportare questi giovani nella realizzazione di iniziative e progetti per l’industria culturale e sostenere lo sviluppo dell'economia”.

Giuseppe Failla, Portavoce del FNG, ha osservato: “Il tema scelto quest’anno ‘Diversità culturale e di vita’ è un tema molto caro al Forum, organismo che racchiude al suo interno più di 80 organizzazioni giovanili provenienti da culture anche molto differenti tra loro. Crediamo fermamente che la diversità culturale sia la chiave per crescere insieme e che le giovani generazioni siano la migliore espressione di questa forza. Vogliamo ringraziare il Circuito Etico Internazionale Pro Arte per averci dato la possibilità di investire nell’industria culturale e credere nelle idee di giovani talenti che si adoperano per promuovere la cultura e il territorio”.

Ospiti speciali della cerimonia sono stati Clelia March, Addetto Culturale dell’Ambasciata di Australia in Italia, e Francesco Giacobbe, senatore del PD eletto nella circoscrizione Asia/Australia, che si sono congratulati con i ragazzi italiani per l’ottimo lavoro, dando appuntamento alla cerimonia che premierà i progetti pervenuti dai giovani australiani, prevista al Consolato Generale d’Italia, a Melbourne, tra il 17 e il 24 novembre 2014.

Il senatore Francesco Giacobbe, ha dichiarato: "il Premio ProArte si muove nella direzione giusta e di certo evidenzierà il grande  interesse che le nostre comunità all'estero e in Australia hanno per l'Italia. Interesse che ho modo di vivere giorno per giorno nel Paese che mi ha adottato, dove le nostre comunità italiane hanno fatto e continuano a fare da traino anche per l'economia italiana. Qui c'è un'Italia fuori dall'Italia, che con la propria storia, cultura e tradizione, si è perfettamente integrata, ed oggi può far valere il suo forte peso nella società locale. C'è, poi, tanto interesse per la lingua italiana, il punto di partenza per l'avvio di scambi ad ogni livello. Il mio impegno principale è proprio questo, favorire lo sviluppo di iniziative in questa direzione: un compito che ritengo 'stella polare' del mio mandato di parlamentare italiano e di italiano all'estero".

All'evento ha partecipato anche Nektaria Sarridou in rappresentanza dell'organizzazione di volontariato giovanile Youth Voluntarism & Development of Kavala, che ha vinto la sessione internazionale dell'edizione 2012 del Premio ProArte. La giovane greca è venuta in Italia per favorire l'avvio di una collaborazione di alcuni progetti con i Giovani dell'organizzazione territoriale italiana ArtUpArt, vincitori della sessione nazionale dell'edizione 2013 del Premio ProArte, anch'essi presenti con una delegazione mista di Giovani ed Amministratori locali.
Nektaria Sarridou, nel corso del suo intervento, ha portato il saluto del Sindaco di Kavala Dimitra Tsanaka e, sempre in nome e per conto del Sindaco di Kavala, ha consegnato una riproduzione del logo della Città di Kavala a Paolo Avezzù che ha ritirato il presente in nome e per conto del direttivo dell'ANCI.

Prima della conclusione dei lavori sono stati consegnati gli attestati per tutte le categorie ed è stata presentata l'edizione 2015 del Premio ProArte che dedicherà la sessione internazionale alle idee progettuali dei Giovani dell'ARGENTINA.  

ELENCO PREMIATI IDEE PROGETTUALI SESSIONE NAZIONALE

VINCITORI DEL PRIMO PREMIO
PREMIO PROARTE 2014 - SESSIONE NAZIONALE
SERENA PIVIDORI
CARLA AVIAN
 

(Udine – Friuli Venezia Giulia)

Titolo dell'Idea Progettuale

"CJASE COCÈL 2.0" 
Motivazione
“Idea progettuale per lo sviluppo di una rete relazionale internazionale, sviluppando la ricerca del passato e favorendo nuove opportunità lavorative per i Giovani coinvolgendoli nella realizzazione di un processo che, attraverso la tecnologia, li renda protagonisti per la tutela e la salvaguardia della storia e delle storie di una Terra di Confine. Questa idea progettuale consentirà ai Giovani di preservare questo enorme Patrimonio Culturale e di inserirli attivamente in processi per poter tramandare alle future generazioni la conoscenza delle proprie origini, quale vera ricchezza e volano per il possibile sviluppo dell'economia locale mediante l’avvio di dinamiche occupazionali che conducano alla realizzazione di opportunità lavorative!".
Il Premio consiste nella fornitura di consulenza ed assistenza gratuita per progettazione, organizzazione e realizzazione di una serie di attività per rendere possibili la realizzazione ed il raggiungimento degli obiettivi dello stesso, secondo quanto dettagliatamente riportato nel regolamento di partecipazione pubblicato nel sito www.premioproarte.eu

"ATTESTATO DI DISTINZIONE PROARTE"
ERICA BERNARDI
 
(Albizzate - Varese - Lombardia)
Titolo del Progetto
"I WANNA BE YOUR BORDER"
Motivazione
“Idea progettuale distintasi perché tesa a favorire la partecipazione attiva dei Giovani europei alle dinamiche culturali e stimolare un impegno civico anche attraverso la ricerca di metodologie innovative che consentano il superamento del concetto di confini nazionali, in un ottica europea.”

"CITAZIONE SPECIALE PROARTE"
LUANA BUONSANTE 
(Triggiano – Bari - Puglia)
Titolo del Progetto
LA SCOPERTA DELL'INNOVAZIONE: UNA MAGIA ETNOLOGICA ED ANTROPOLOGIA”
Motivazione
“Idea progettuale meritevole di citazione speciale perché tesa all’avvio di scambi di opinione e discussioni basati sulla diversità del luogo di appartenenza finalizzati all’avvio di confronti per individuare metodologie di cooperazione e di sviluppo di iniziative e progettualità condivise”

"PREMI SPECIALI PROARTE"
1) Premio Speciale ProArte 2014 - Laboratori per l'Interazione tra Giovani Italiani per la Salvaguardia del Patrimonio Culturale  PREMIO SPECIALE "OSTHELLO di AIG"
CHIARA FASOLO 
(Monselice - Padova - Italia)
FEDERICO PISCHEDDA
 
(Macomer - Nuoro - Italia)
ENRICO SZATHVARY
 
(Abano Terme - Padova - Italia)
Titolo del Progetto:
"TRA MACOMER E BOSA: IL PERCORSO DEL TRENINO VERDE"
Motivazione
Premio Speciale ProArte 2014 - Per la Ricerca che favorisce la Conoscenza e le Relazioni per realizzare Idee Progettuali attraverso l'interazione di Giovani di diverse regioni italiane!" (presentazione attività con l'ausilio di slides)

2) Premio Speciale ProArte 2014 - Coinvolgimento dei Giovani la creazione di strutture locali per lo sviluppo di Turismo connesso alla Cultura
PREMIO SPECIALE "YOUTH TALENT di FNG"
FEDERICO BROCANI 
(Jesi – Ancona - Marche)
Titolo del Progetto:
"SEIxSEI"
Motivazione
"Premio Speciale ProArte 2014 - Per l'Opera di Ricerca e di Relazione svolta per la valorizzazione di Personalità ed Idee Artistiche attraverso il coinvolgimento di Giovani per diffondere la Cultura dell'Arte quale opportunità lavorativa mediante realizzazione di strutture operative!"


PREMI SPECIALI PER LE ISTITUZIONI

AMBASCIATA DELL'AUSTRALIA IN ITALIA
"Premio Speciale ProArte 2014 - Per il concreto supporto allo sviluppo del Dialogo Interculturale che favorisce la Condivisione e stimola la Realizzazione di Idee Progettuali tra Giovani italiani e dell'Australia!"

Ha ritirato il Premio Clelia March, Addetta Culturale dell'Ambasciata di Australia in Italia.

 

 

 

 


.........



Edizione 2017 per Giovani Italiani e Giovani Svizzeri uniti dalla propria italianità.

 

Con il Patrocinio di:




 

A partire dall'edizione 2014 al Premio Internazionale ProArte è abbinata la campagna L'Altra Italia per l'Industria Culturale - Operazione di Fiducia del Circuito Etico Internazionale Pro Arte

 


Partners ufficiali per la sessione internazionale dell'edizione 2017 dedicata alla Svizzera


Ideatore del progetto:Circuito Etico Internazionale Pro Arte

Organizzazione: AIG

Comitato promotore: ANCI
FORUM DEI GIOVANI